Oggi in Cristo

Il granello non è rimasto solo

Play
Play
Share!

Share this Podcast

MyCast

MyCast

MyCast Subscription

Oggi in Cristo

Omar Stroppiana

Torino

Description: Appunti di viaggio giornalieri

Now Playing

Il granello non è rimasto solo

Play Download media
In verità, in verità vi dico che se il granello di frumento caduto in terra non muore,  rimane solo; ma se muore, produce molto frutto.

Chi ama la sua vita, la perde, e chi odia la sua vita in questo mondo, la conserverà in vita eterna.
Se uno mi serve, mi segua; e là dove sono io, sarà anche il mio servitore; se uno mi serve, il Padre l’onorerà.
(Giovanni 12:24-26 – LA BIBBIA)

Tutto sembrava mettersi bene per Gesù quando entrò in Gerusalemme trionfante, accolto da una folla che diceva:”Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il re d’Israele!” (Gv 12:13).

La risurrezione di Lazzaro aveva contribuito ad attirare molte persone (v.17-19) e il successo sembrava destinato ad espandersi quando alcuni Greci si avvicinarono dicendo: “Vorremmo vedere Gesù” (v.21).

A questo punto i discepoli andarono a dirlo a Gesù… Sembrava proprio il momento di cavalcare l’onda del successo. Gesù poteva approfittare di quel momento di straordinaria popolarità ed incrementarla ancora, magari con qualche sensazionale miracolo… Ma egli diede proprio la risposta che meno ci si sarebbe aspettati:  ”L’ora è venuta, che il Figlio dell’uomo dev’essere glorificato” (v.23) Ma come? Perché? Gesù diglielo che sei il Re, lascia che la tua fama si espanda. Magari fai un altro miracolo come quello con cui hai risorto Lazzaro! E poi lascia che ti incoronino Re! Ma Gesù sapeva che il granello di frumento deve morire per portare frutto. Era venuto il momento di portare a compimento la sua missione. Anche quei Greci che avevano voluto incontrarlo, avrebbero ottenuto salvezza solo se “il granello fosse morto”. Da quel momento tutto cambiò. Il Cristo che diceva di dover morire (v.32-33) non piaceva più alla folla. La gente era confusa. Non era quello il tipo di re che si aspettavano, il condottiero che avrebbero voluto seguire;  invece di farsi incoronare, parla di morte (v.33-34). E non solo! Egli diceva che coloro che avrebbero voluto servirlo, non avrebbero dovuto cercare la propria soddisfazione in questa vita ma avrebbero dovuto seguire il suo esempio: “Se uno mi serve, mi segua; e là dove sono io, sarà anche il mio servitore; se uno mi serve, il Padre l’onorerà.” Tutto questo era inaccettabile!  Dopo pochi giorni, tutti si sarebbero trovati d’accordo quando sarebbe stato  inchiodato su una croce. Nessuno fu dalla sua parte. Ma Egli aveva detto la verità. Era necessario che il Re dei Re rinunciasse alla fama, al successo e andasse avanti fino a dare la sua vita sulla croce.  Era necessario che il granello di frumento cadesse in terra per portare frutto. E il raccolto è stato grande. Ringrazio il Signore perché anche  io sono un frutto di quel granello di frumento caduto in terra.  Il granello non è rimasto solo.

L'articolo Oggi in Cristo.

Receive feedback for your podcast via SpeakPipe

Subscribe & Follow

Average Rating

5 stars
4 stars
3 stars
2 stars
1 star
(1 ratings)